Jackson MacLow

1922 -2004

 

Un classico esempio di simultaneismo, a parte le tentazioni dada, riteniamo che il tentativo sia pi¨ prossimo al cubismo, in quanto il desiderio consiste nel rendere nello stesso momento diverse intensitÓ di suono senza che esse cozzino l'un l'altra, annullandosi. Avulso dalla tecnologia, anche se i suoi poemi sonori sfruttano il multitrack (molteplici piste di registrazione), sin dal dicembre del 1954 inizia a sfruttare il metodo delle chance operations, operazioni casuali, (di chiara derivazione dall'I Ching, scritto dal re Wŕn nel 1150 a.c. e da suo figlio, mentre i Commenti si ascrivono a Confucio). Ci si accorge che lo scritto non ha molto valore; serve come mero pretesto per intonare agguerrite tonalitÓ.
Una simile dichiarazione che contempla il testo come un pretesto per sperimentare la lingua oralmente, vale anche per The marrying maiden, (La giovane da sposare), un pezzo del 1960 messo in scena dal Living Theatre, e scritto sotto l'influsso del libro delle mutazioni.