Arrigo Lora Totino

1928

 

Tra i primi a divulgare il verbo della poesia in territorio nazionale, si Ŕ occupato delle avanguardie storiche in particolare di Futurismo Italiano di cui si Ŕ fatto spesso portavoce in acclamate performance. Nel suo lavoro affiorano costantemente queste reminiscenze, in quanto viene privilegiato un approccio che affida all'integritÓ della parola tutto l'onere di una comunicazione tesa evidentemente ad esibire le contraddizioni della lingua. Un uso garbato dell'elettronica sottolinea i doppi sensi, le alterazioni semantiche o i non-sense, facendo sorridere l'ascoltatore distratto, sempre attratto da un modulo interpretativo accattivante, grazie ad una abilitÓ da fine dicitore.