Richard Kostelanetz

1940

 

Sono indubbiamente varie le metodologie che sviluppano questa disciplina chiamata poesia sonora. Certamente, attingendo alla letteratura del secolo passato, senza scomodare esempi eclatanti come il Teatro dell'Assurdo, ci sono opere letterarie che possono essere scambiate per schemi d'esecuzione di poesia sonora, stiamo pensando al capitolo 15 Circe (Il Bordello) dall'Ulisse di Joyce, per dimostrare che se quel testo fosse interpretato sulla scena, non a caso è stato scritto sotto forma di dialogo, non sfigurerebbe come pezzo sonoro. Questa introduzione ci serve per dire che, anche attraverso la linearità della scrittura, proiettata peṛ verso l'oralità, ecco la differenza con la letteratura, si possono raggiungere notevoli livelli di sperimentazione, sfruttando il potere dell'analogia, e affidandosi a semplici tonemi da parlata quotidiana, e caricando al massimo grado il significato delle singole parole. A volte la verità s'annida nella piatta e scontata banalità.